• passatempo_banner

  • passatempo_vigile

  • passatempo_valentina

  • museo del passatempo

Intro

Il Museo PassaTempo è un sorprendente viaggio nella memoria e nel costume.
Un’ampia raccolta di moto, cicli e oggetti d’epoca funzionanti, ricostruisce la storia italiana del Novecento, in particolare del secondo dopoguerra.
L’esposizione è articolata in due sedi distinte, la preesistente CASA-MUSEO e la  SEDE CIVICA.

La CASA-MUSEO è un’abitazione privata che racchiude il nucleo originario della collezione PassaTempo. Gli oggetti sono esposti e organizzati per argomento, in modo tale da ricostruire fedelmente alcune situazioni tipiche della storia italiana: l’officina, l’emporio, il salotto buono, il bar del Giambellino…

La SEDE CIVICA è collocata in un edificio ottocentesco che per 120 anni ha ospitato le scuole del paese. Gli oggetti sono esposti in zone tematiche, lungo il percorso espositivo si integrano proiezioni multimediali.

Il piano terra ospita la collezione permanente di oggetti del Novecento, uno spazio dedicato alla Olivetti, la ricostruzione di un’aula scolastica e di alcune botteghe d’epoca. Al primo piano sono allestite le mostre temporanee che approfondiscono tematiche legate alla storia del costume italiano. 

News

21 agosto 2017

INTORNO A CAROSELLO

Presso la Sede Civica del Museo PassaTempo all’esposizione permanente dedicata agli oggetti del Novecento e alla sezione Vespa Forever si aggiunge l’allestimento “Intorno a Carosello – 1957-1977 Gli Italiani e la Televisione”.

In esposizione ricordi, gadget, giochi da tavolo e curiosità dLocandina Intorno a Caroselloella televisione e della pubblicità di quel periodo. Sono stati ricostruiti con arredi d’epoca tre diversi salotti, tre diverse postazioni televisive, dagli anni Cinquanta alla fine dei Settanta, quando era normale sentirsi dire: e dopo Carosello… tutti a nanna!

Orari: domenica ore 15 – 18,30

Visite anche a richiesta, compatibilmente con esigenze organizzative

Scuole e gruppi su prenotazione

Fra i tanti possibili percorsi di lettura del Novecento ne proponiamo uno che si riferisce ad un preciso periodo. Si tratta del “ventennio” cha va dal 1957 al 1977 in cui Carosello è entrato a far parte della quotidianità degli Italiani. La trasmissione che raccoglieva le pubblicità in un unico contenitore è stata una delle più amate e, per come era stata concepita, è rimasto un caso unico e irripetibile nella storia televisiva non solo nazionale. Nel 2017, a sessant’anni dall’inizio (febbraio 1957) e quarant’anni dall’ultimo Carosello (gennaio 1977), è doveroso ricordare questo doppio anniverario.

Sono in esposizioni materiali di ogni genere: gadget, pupazzi, giochi da tavolo e curiosità della televisione e della pubblicità dell’epoca. Da Angelino a Calimero, da Caballero e Carmencita a Pippo, da Susanna alla Mucca Carolina, i tanti personaggi di fantasia che animavano i siparietti di Carosello. E, per la televisione, un ricordo di Mike Bongiorno, di Enzo Tortora e di Portobello e un tuffo nei ricordi dei ragazzi dell’epoca e non solo, da Fonzie a Goldrake, dai Barbapapà a Remi.

La parabola di Carosello si conclude nel 1977 e lascia spazio ad una presenza pubblicitaria via via sempre più invasiva. Nello stesso anno va in onda la prima puntata di Portobello, il “mercatino del venerdì” di Enzo Tortora, che, con alcune sue rubriche, è stato la matrice di numerosi altri programmi, in particolare delle emittenti commerciali. Big Ben ha detto stop!

25 luglio 2016

VESPA 70 – UN VIAGGIO INTORNO AL MITO A DUE RUOTE

Locandina Vespa 70È in corso il nostro lungo viaggio dedicato allo scooter più famoso al mondo. La mostra è realizzata in collaborazione con il Comune di Rossiglione, promossa dal Vespa Club Genova, dal Vespa Club Ovada e dedicata a Pierluigi Ravera. Centinaia di oggetti e materiali di ogni genere raccontano il FENOMENO MADE IN ITALY attraverso il tempo. Un’occasione imperdibile e divertente, UN VIAGGIO ADATTO PER TUTTE LE ETÀ!
26 dicembre 2015

IL PALAZZO DEI BALOCCHI – Mostra di giocattoli d’epoca

Locandina Il Palazzo dei BalocchiNell’ambito della Sede civica del Museo PassaTempo di Rossiglione – Ge dal 26 dicembre 2015 al 27 marzo 2016 è allestita l’esposizione collaterale IL PALAZZO DEI BALOCCHI Mostra di giocattoli d’epoca Dalla fine dell’Ottocento agli anni Novanta del Novecento. I giocattoli raccontano il cambiamento della nostra società: dal legno alla latta, dalla plastica all’arrivo dell’elettronica… Orari: sabato e domenica ore 15 – 18,30 Aperto anche 6 gennaio Scuole e gruppi su prenotazione Per i visitatori del Museo (intero e 4,00 – ridotto e 3,00), ingresso gratuito all’esposizione collaterale La mostra di giocattoli d’epoca “IL PALAZZO DEI BALOCCHI” è un’iniziativa del Museo PassaTempo adatta a tutte le età, realizzata in collaborazione con il Comune di Rossiglione. Si parte dalla fine dell’Ottocento per arrivare agli anni Novanta del Novecento con centinaia di giocattoli che raccontano il cambiamento della nostra società: birilli, tricicli, marionette, bambole, macchinine di ogni tipo, robot, fumetti e tanto altro. Da materiali semplici come legno e cartapesta si passa alla latta stampata, dalla plastica degli anni Sessanta si arriva all’elettronica dei primi videogiochi. Dall’Italia contadina che gioca per strada rincorrendo il cerchio o costruendo piste per le biglie all’Italia del boom economico, dove i giocattoli si avviano a diventare raffinati, costosi e tecnologici, ma sempre meno condivisi. I materiali esposti fanno parte della collezione del Museo PassaTempo e sono per la maggior parte donazioni pervenute negli ultimi vent’anni. In particolare citiamo le più consistenti, quella della famiglia Tortarolo Pezzetti e quella della famiglia Lambert, senza le quali la mostra non sarebbe stata possibile. La mostra è allestita al piano superiore della Sede civica, nei locali recentemente restaurati e riallestiti grazie ai finanziamenti dei fondi F.E.S.R. – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Asse 4, Valorizzazione delle risorse culturali e naturali. “IL PALAZZO DEI BALOCCHI” ripercorre un secolo di storia italiana in maniera divertente, un’occasione da non perdere per ritrovare le atmosfere magiche dell’infanzia, quando la fantasia trasformava la realtà, anzi, ne creava una migliore! Sono previste iniziative collaterali in collaborazione con Auser Valle Stura e Biblioteca Comunale di Rossiglione. PER INFORMAZIONI: Associazione Amici di PassaTempo – tel. 010 9239921 – 342 8322843 – segreteria@museopassatempo.it

Come Arrivare
Lontano da dove

logo_museopassatempoSede Civica Via Roma – Rossiglione (GE) Orari di apertura: Ore 15:00 – 18:30 domenica Biglietto: € 5,00 – Ridotto: € 4,00

Casa-Museo

Via Sciutto, località S.Anna – Rossiglione GE
Visite guidate mensili